Segrate Oggi

Sintesi dell’articolo

Il 21 luglio 2016, il giornalista Jacopo Casoni ha firmato un lungo articolo per Segrate Oggi titolandolo “Milano4You, prove di disgelo. Nel nuovo progetto meno volumi. Micheli: Un buon punto di partenza“. Ne riportiamo alcuni passaggi per condividere con voi lettori l’essenza del progetto innovativo Milano4You. Buona lettura!

L’idea è suggestiva, il progetto ambizioso: concepire e realizzare il primo Smart District italiano, il primo quartiere “intelligente”, un modello replicabile per l’urbanistica del futuro.

L’area sulla quale insisterà “Milano4You” è di 310mila metri quadri, gli edifici ne occuperanno 89.808. Quasi 56mila quelli destinati alla residenza libera, ma il disegno prevede soluzioni abitative di diverso tipo (villette, housing sociale con tagli pensati per single e giovani coppie, una residenza per anziani di 5mila metri quadri), uffici e negozi, un centro sportivo.  Un quartiere innovativo dal punto di vista energetico, con una riduzione pressoché totale dei costi in bolletta, grazie a un sistema d’acqua che, tra vasche di laminazione e due soli pozzi, possa garantire una fornitura sufficiente a coprire gran parte del fabbisogno dell’area. Car sharing elettrico, una app per smartphone per gestire in modo integrato tutti i servizi, Samsung e Btc pronte a fornire tecnologia e reti, una popolazione stimata di 2.200 abitanti (4mila compreso l’indotto, tra esercizi commerciali e servizi).

C’è un progetto di riqualificazione che dovrebbe consegnare a Segrate un innovativo spazio culturale, con un’ala dedicata all’arte e una al pensiero, all’incontro di culture; due realtà connesse, collegate da una sorta di piazza che ricorderà un’antica agorà.

Segrete-Oggi-Milano-4-You

Annunci