Il Giornale

Sintesi dell’articolo

Questa mattina, con grande piacere, abbiamo letto l’articolo di Michelangelo Bonessa per Il Giornale. Il giornalista, che ha partecipato alla conferenza stampa di presentazione di Milano4You di ieri 14 marzo 2017, ha dedicato ampio spazio sul quotidiano al progetto di Smart City, primo nel suo genere in Italia. Buona lettura!

 

L’edilizia prova a mettersi al passo con i tempi creando da zero la città del futuro. Quella, ad esempio, dove i servizi potranno anche essere pagati con i dati prodotti dagli abitanti. La presentazione di “Milano4”, o Milano4You, è il segno che anche i costruttori hanno cambiato prospettiva: non si cerca più suolo di vendere una casa, ma un ambiente abitabile. Quindi prima spazio a tutte le comodità che possono offrire le ultime tecnologie come Big Data e Internet of Things per abbattere i costi e a edificare un quartiere intelligente, poi ai mattoni.

Anche per questo Milano4You è un “modello recplicabile”, precisa il manager (Angelo Turi amministratore di R.E.D. Srl), che ha anche abbandonato una delle caratteristiche dell’edilizia milanese negli ultimi anni cioè la tendenza a costruire grattacieli; a Segrate i palazzi saranno alti al massimo otto piani.

Le stesse reti energetiche del nuovo quartiere sono state pensate con un’ottica moderna, come affermato da Niccolò Aste, docente del Politecnico che sta seguendo il progetto per conto dell’ateneo. “Da organismi pesantemente energivori, gli edifici si trasformeranno in sistemi efficienti, interattivi ed interoperabili, capaci di autoprodurre e scambiare reciprocamente elettricità e calore prodotti da fonte rinnovabile e di azzerare, o quasi, gli impatti sull’ambiente“.

Il-Giornale-Milano4You

 

 

 

Annunci